Il vedere e conoscere il bello conduce senz’altro ad amarlo, ma porta anche al desiderio di salvaguardarlo attraverso la conservazione e il restauro.

Anche quest’anno l’associazione si è occupata attivamente di restauro e dei problemi ad esso collegati attraverso varie attività.

  1. Settembre – visita al laboratorio di restauro dell’opera primaziale pisana, dove si sta lavorando sull’affresco de “Il trionfo della morte” di Buffalmacco accompagnati dal dott. Lorenzo Carletti che ci ha successivamente fatto da guida per rivedere il pannello de “ I santi Padri “ al Camposanto monumentale (organizzatrici Giovanna Formichi e Rita Borzi)
  2. Febbraio – visita alla Chiesa di San Frediano (Pisa), dove l’architetto Baldassarri ci ha illustrato i principi guida del restauro dell’edificio da lui diretto, confrontandoli con quanto avveniva in passato
  3. Restauro della tela “Il Cristo deriso “- Con il contributo della famiglia Da Cascina la nostra sezione ha promosso il restauro di un dipinto della seconda metà del seicento appartenente al Seminario di Pisa che raffigura Cristo deriso dagli sgherri.

    Presentazione del restauro

    Il restauro della tela è stato presentato nell’Aula Magna del Seminario di Pisa da don Severino Dianich, che ne ha illustrato l’iconografia; dalla restauratrice Moira Colombini che ha spiegato gli aspetti e i problemi tecnici del restauro ; dal prof. Pierluigi Carofano che ha avanzato una ipotesi di attribuzione (il quadro potrebbe essere opera di Francesco Rosa).

  4. Il fonte battesimale di San Lorenzo alle Corti – Il problema del restauro e della ricollocazione dell’antico fonte battesimale della Pieve di San Lorenzo alle Corti  ha interessato la nostra sezione e ci ha spinto ad un incontro di approfondimento che ha avuto luogo nella Biblioteca comunale di Cascina. (vedi conferenze)
  5. Il recupero del complesso di Mirteto è un altro dei temi affrontati dal Consiglio di sezione durante l’anno, insieme con la sezione di Pisa e il Consiglio nazionale di Italia nostra